pastorale base candido

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:13 pm

Hipazia ha scritto:Fra queste domande, ve ne sono alcune volutamente formulate in modo impreciso o errato. Dopo aver letto molto attentamente le domande e aver risposto a quelle corrette, indica quali sono, a tuo vedere, quelle sbagliate, e motiva la tua scelta. Indicare come sbagliata una domanda corretta verrà considerato errore.

1. Da quando a quando si estende la Preistoria?
2. Chi forma il Clero Regolare?
3. Da cosa è formata una Diocesi?
4. Perché Aristotele scelse proprio dodici apostoli?
5. Perché Daju è considerato il primo eretico della storia?
6. Perché la sede Papale, oggi, è Avignone e non Roma?
7. Scrivi il nome di un Cardinale e spiega quale posizione gerarchica occupa e che autorità detiene in virtù del rango cardinalizio.
8. Chi era il malefico Re che perseguitò i genitori di Christos?
9. Solo i sacerdoti sono considerati chierici?
10. Cos'è il Libro delle Agiografie?
11. Quale Creatura aveva ucciso i suoi simili?
12. Per entrare nella comunità dei Fedeli è necessario compiere il rito della Prima Comunione?
13. In quale secolo visse Aristotele?
14. Quale Congregazione si occupa dei Santi e dei Beati?
15. Riassumi in non più di 10 righe il testo che hai scelto, indicando l’insegnamento di fede che ne traiamo e spiegando le motivazioni della tua scelta.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:14 pm

Da quando a quando si estende la Preistoria?


Libro I - Il Mito Aristotelico

La Creazione

Parte I: L’Universo.
Parte II: La Vita.
Parte III: Le Creature.
Parte IV: Il Dubbio.
Parte V: La Riunione.
Parte VI: La Domanda.
Parte VII: L’Amore.
Parte VIII: La Decisione.

Innanzitutto questo affascinante argomento e' contenuto nel saro testo delle virtu'.
Prima di arrivare al periodo della Preistoria dobbiamo affrontare un periodo molto importante la Creazione,
poiché vi era solo il nulla.
La Creazione e' raccolta in 8 capitoli nel libro 1 il mito Aristotelico e racconta
appunto il principio della vita, la creazione delle creature e altro ancora.

Finitoquesto libro ci avventuriamo nel libro 2 della Preistoria

Questo libro inizialmente racconta la tranquillita' e la ricchezza della vita dell'uomo,
il quale durante la creazione,
aveva meritato tramite la risposta di un uomo che amava immensamente Dio, di nome Oane,
la grazia di poter essere chiamato figlio di Dio .

Purtroppo questo periodo di grazia duro' ben poco perche' l'uomo cominciò
a conoscere l'accidia, la superbia, la prevaricazione del piu' forte sul piu debole e
ogni tipo di peccato che rendeva squallido l'uomo agli occhi di Dio.

Fu un periodo molto lungo. triste e violento.

l'uomo si rivolto' al creatore anche perché non aveva piu' una guida, oane, che era il famoso uomo che aveva mostrato a Dio, un amore dal profondo del cuore
all'Altissimo.
Le altre furono semplici creature e la piu superba di tutte venne chiamata creatura a cui Dio non aveva dato un nome,
Il cui scopo era rimanere sulla terra per tentare l'uomo e testare il vero amore dell'uomo per il creatore.

In questo periodo storico Oane e' morto, l'uomo non ha piu la sua guida
e la cretura senza nome festeggia ballando sulla tomba di Oane.
Succedono tante altre cose e il periodo della preistoria si conclude esattamente con la nascita di Aristotele.

Quindi va dalla Creazione, preistoria e nascita di Aristotele iii secolo. in questo arco temporale

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:15 pm

candido ha scritto:2. Chi forma il Clero Regolare?


Il Clero si divide in 3 branche che si intersecano fra loro: clero romano, clero secolare e clero regolare.


Clero Regolare: è il clero legato agli Ordini Regolari (sia monastici, come questo specifico: l’Ordine dei Domenicani, sia militari). L'accesso è fissato per i chierici che hanno una vocazione specifica.

I monaci, infatti, hanno diverse vocazioni, quasi sempre la loro funzione è legata alla predicazione attiva, allo studio personale, insegnamento, carità.
I monaci-guerrieri difendono i più deboli, condividono i propri averi, partecipano alle Crociate. Sono Ordini Militari-Religiosi riconosciuti dalla Chiesa (OMR).

l’appartenenza ad una branca del Clero non esclude l’appartenenza ad un’altra: si possono infatti mantenere contemporaneamente diversi status
Ecco alcuni esempi di questo monastero esempi:

Padre Tacuma oltre ad avere incarichi in altre banche

nel Clero Regolare è un Alto Dignitario dell'Ordine Domenicano, è il Vice-decano del Seminario ed Insegnante.

Madre Fenice oltre ad avere incarichi in altre banche

nel Clero Regolare è il Gran Priore dell’Ordine Domenicano, il Decano del Seminario ed Insegnante

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:17 pm

candido ha scritto:Da cosa è formata una Diocesi?



Diocesi, Arcidiocesi, Primazie

la parrocchia è la cellula prima dove chierici con voti maggiori o minori celebrano i sacramenti.
Quando più parrocchie sono riunite si dice che sono Diocesi. A seguito si andrà in scaletta.
Le diocesi a loro volta riunite sono un arcidiocesi. il Vescovo che regge l’Arcidiocesi prende il nome di Arcivescovo.
Se regge solo la diocesi è chiamato vescovo. La parrocchia; parroco se ordinato livello 6 rango inferiore vicario parrocchiale.

Se non ordinati sono sempre chierici con voti minori. Diaconi livello 6 suddiaconi liv 5.




_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:18 pm

Hipazia ha scritto:Preferite che corregga il compito completo o una domanda alla volta?

Quanto alla numero quattro, ricordate che:

Fra queste domande, ve ne sono alcune volutamente formulate in modo impreciso o errato. Dopo aver letto molto attentamente le domande e aver risposto a quelle corrette, indica quali sono, a tuo vedere, quelle sbagliate, e motiva la tua scelta. Indicare come sbagliata una domanda corretta verrà considerato errore.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:19 pm

4. Perché Aristotele scelse proprio dodici apostoli?


Madre bene siccome ho poco v bene anche se vi capita passare di volta in volta.
Visto che mi dite che vi sono domande che possono trarre in errore, sono propenso a pensare che sia la domanda sui 12 apostoli di Aristotele che tragga in errore.

Non ho trovato da nessuna parte pur avendo letto e riletto nel libro delle virtu' che Aristotele aveva 12 apostoli e perché proprio 12. questa è una domanda trae in inganno.

Aristotele formò una scuola di stampo teologico per formare discepoli e per confrontarsi.
si racconta che solo
una persona , Tirtamo divenne fidato interlocutore del profeta, diffondendo e trasmettendo quel che apprendeva nelle cerchie erudite della Grecia.

Ad Atene un gran numero di persone lo ascoltava, al Liceo i suoi compagni vedevano in lui il prodigio che era sempre stato.

Viaggiava era una persona concisa nei suoi discorsi e veniva già visto dal popolo come una sorta di profeta dell'Altissimo dal popolo.

Tirtamo era molto apprezzato da Aristotele, egli era incantato dal fascino delle sue parole.
In cambio quest’ultimo gli diede il nome di Teofrasto, che significa Divin oratore in greco.
Il giovane era diventato un uomo fuori dal comune.


Teofrasto restò in Grecia quando il Profeta lasciò Atene con il suo allievo Alessandro per conquistare il mondo.

Egli fu nominato insegnate da Aristotele, incaricato di sostituirlo e di formare i giovani discepoli per insegnare loro il messaggio che Dio aveva rivelato.

Furono molti gli anni che egli mise a profitto per far crescere l’amore divino nel cuore dei Greci, fedele agli insegnamenti di Aristotele.

Per logica poche' teofrasto , viaggiava era un oratore che sapeva fare fiorire i cuori,
venne considerato un suo apostolo.

Ma generalmente la scuola era una scuola per formare discepoli e basta.
Quindi non ha senso parlare di 12 apostoli di Aristotele.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:20 pm

5. Perché Daju è considerato il primo eretico della storia?


Daju mostrò la su ira incontrollabile nei confronti di cristos perché venne tentato dalla creatura senza nome.
Non gli bastava essere stato nominato vescovo, non gli piacevano le parole di restrizione,
mentre il secondo profeta cominciava a enunciare la vita di sacrifici e affermava che questa vita era il prezzo che dovevano pagare per questo impegno. Imparate ad amarle, diceva cristos perché vi permetteranno di portare avanti la vostra santa missione.

Dagiu era di indole gelosa e non aveva apprezzato né l'amicizia che Christos aveva dimostrato nei confronti del centurione, né altre cose e serbava rancore quando irato, ed esclamò:
citazione

dajiu ha scritto:"E perché mai dovrei rispettare ciò? Perché mai dovrei obbedire a un impegno che non mi riguarda? Tu ci hai dato la carica di vescovi, ma ti sei tenuto gelosamente il ruolo di guida della Chiesa."


Egli non mostrò un minimo di umiltà, perché di fatto solo cristos era in grado d guidare la chiesa e in futuro anche loro avrebbero potuto fare lo stesso.

Io penso che benché' ci troviamo in un epoca di falsi dei e di paganesimo,
qui si tratta semplicemente del fatto che Daju fu traviato dalla creatura senza nome.
a meno che non vogliamo intendere
che per definirlo il primo eretico della storia dobbiamo sintetizzare quanto:

4) Spiegate in modo semplice le quattro eterodossie e quali esse sono.
Le eterodossie sono le false credenze che inducono gli uomini a sbagliare, in contrapposizione con la fede Aristotelica. Chi le segue rischia la scomunica. Sono quattro:
a) Lo Scisma quando non si rispetta l'autorità della Santa Chiesa Aristotelica Romana, ma si crede nel Dogma Aristotelico.
b) L'Eresia che è una corruzione, o errata interpretazione, volontaria o involontaria, del Dogma Aristotelico di cui è custode la Chiesa.
c) Il Paganesimo che era la pratica di tutti quei culti esistenti prima che Aristotele e Christos ricevessero la Verità Divina.
d)L'Ateismo che è praticato da chi nega l'esistenza dell'Altissimo.

Certamente qui io vedo colpire più la creatura senza nome,
ma siamo in un'epoca molto lontana in cui cristos stava fondando la chiesa, ancora vi era il paganesimo l'eresia è un'errata corruzione volontaria o involontaria del dogma.

Qui cristos stava cominciando a mettere le basi della chiesa. quindi un attentato di eresia seppure sotto prima cellula d forma embrionale.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:21 pm

Hipazia ha scritto:1. Fate attenzione: si parla della Preistoria come epoca, parte del Calendario Aristotelico, non parte del Libro delle Virtù.

2.Risposta corretta.

3.Risposta corretta.

4. La domanda è un trabocchetto: Aristotele non scelse mai 12 apostoli, lo fece invece Christos. La risposta è quindi corretta.

5. La risposta è un po' confusa, ma credo che abbiate capito qual è il punto importante: Dajù non può essere definito un eretico, perché non rinnega e non devia dalla dottrina, anche perché la Chiesa ai tempi di Christos era appena nata.


_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:23 pm

6. Perché la sede Papale, oggi, è Avignone e non Roma?

Penso che anche questa domanda sia ingannevole. Il Papa è un personaggio non giocante
in mano alla celsius e lo fa risiedere dove vuole.

Durante il corso vi è elencata una gerarchia ecclesiastica che sta sotto il Papa Giocatore non giocante.
Ad esempio la carica subito dopo di lui è il camerlengo che lo rappresenta e così a seguire.

Madre Fenice è stata eletta a questa carica ed è stata la prima donna dei rr.

Il vice d questa particolare figura è l'Arcidiacono di Roma.

Il camerlengo rimane in carica per 6 mesi e viene eletto dai cardinali

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:23 pm

Scrivi il nome di un Cardinale e spiega quale posizione gerarchica occupa e che autorità detiene in virtù del rango cardinalizio.

Madre Fenice a cui spetta di essere chiamata Eminenza,
oltre ai titoli che ho già elencato che ricopre in questo monastero

è un cardinale Romano Elettore
E' un cardinale Arcivescovo sicuramente immagino che nella sua arci se necessario
sarà anche parroco o vescovo a seconda delle necessità perché ha il potere di farlo.

si occupa della Congregazione degli Affari del Secolo, detta Nunziatura, o anche Cancelleria di Roma o Affari Esteri, si occupa dei rapporti tra gli Stati e la Chiesa. Difende il dogma attraverso la diplomazia e si preoccupa di assicurare i giusti diritti alle arcidiocesi all'interno dei Regni e Province, oltre che di diffondere le notizie dal territorio, come una Ambasciata.

E' alla cima del vertice. Fa le nomine mantiene i rapporti con i pronotari,
con i nunzi , con gli ambasciatori apostolici.

Ora chiedo scusa ma mi sfugge esattamente il nome del grado esatto che ricopre all'interno
della Congregazione degli Affari del secolo.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:24 pm

8. Chi era il malefico Re che perseguitò i genitori di Christos?

I
l re malefico che perseguitò cristos o meglio josua il suo primo nome,
fu Mistral IV .
Questo a causa di sua madre miriam che non seppe tenere freno la lingua e si vantò,
con una cortigiana del sovrano che suo figlio josua era il messia, cioè il portatore del messaggio di Aristotele.

Il sovrano venuto conoscenza di questa notizia diede ordine di fare eradicare tutti i bambini dell'età
di josua.

Mirim riuscì a scampare alla strage di Betlemme grazie ad un sogno.


Vide ancora il cavaliere che le aveva annunciato la nascita di Joshua e questa volta che le diede,
tutte le notizie di dove dirigersi.

Una volta che poterono rientrare, josua cambio ' per la sua sicurezza il nome in cristos.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:25 pm

Hipazia ha scritto:6. Risposta corretta

7. Risposta corretta

8. Risposta corretta

Non dimenticate di rileggere la prima!

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:26 pm

9. Solo i sacerdoti sono considerati chierici?

Alcuni fedeli aristotelici per amore dell'Altissimo e dei propri fratelli,
hanno deciso di mettersi a servizio della chiesa, dell'Altissimo e degli altri fedeli in due modi ottenendo uno status particolare che si ottiene attraverso uno status particolare.
Questi status si ottengono con dei giuramenti e vengono chiamati:
Voti maggiori
Voti minori.

Attraverso questi voti si impegnano a servire l'Altissimo ed a dispensare i sacramenti di Dio.

Il voto minore comprende fondamentalmente l'ubbidienza ai superiori.
In genere sono diaconi e suddiaconi, sorelle Cappellani, Fratelli cappellani.
Possono sposarsi, portare armi, ma devono avere un comportamento corretto
nella società'.
Possono celebrare solo il sacramento del battesimo, del matrimonio e del funerale.
Può essere sciolto.

il voto maggiore è quello sacerdotale ed è duro e impegnativo.
Il sacerdote deve essere mite (il divieto di portare armi, se non per qualche occasione di rappresentanza ufficiale al rango nobiliare e l’astensione dalla violenza, se non in casi estremi regolamentati dai superiori es , la violenza giustificata), con la castità (il divieto di contrarre matrimonio e di avere rapporti erotici durante il suo ministero , rapporti osceni che possano dare scandalo ai fedeli che offendere il secondo profeta ), e con il voto di sottomissione (con il quale il chierico s'impegna a andare anche contro gli interessi del proprio casato, egli è come se non avesse volto, la sua vera famiglia sono fedeli e secondo me non dovrebbe fare parte di fazioni politiche, per amore della chiesa di Dio dei de profeti e per essere l'esempio dei fedeli.).

Non è facile diventare un sacerdote, ma è una scelta che può portare a grandi soddisfazioni e gioie.

Riepilogando tutti coloro i quali hanno preso i voti (minori o maggiori) sono chiamati chierici.
Ovviamente come ho detto sopra con le opportune differenze.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:27 pm

10. Cos'è il Libro delle Agiografie?


Libro delle Virtu'.
Indice dei Testi del Libro delle Virtù

Libro I - Il Mito Aristotelico
Libro II - I Due Profeti.
------------------
a seguire libro 3

Le Agiografie
Il Libro delle Agiografie costituisce un codice di biografie storiche dei santi che serve nella crescita spirituale e sociale dell'uomo odierno


( nelle agiografie oltre i santi, vengono trattati anche
angeli
arcangeli
Apostoli
I Santi antichi
Santi canonizzati dopo l'Era del Rinnovamento della Fede

I Beati
scolarchi

i principi demoni

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:28 pm

11. Quale Creatura aveva ucciso i suoi simili?

L'eclissi IV: Le gallerie scritto da sypous e che viene scritto in prima persona,
dopo la preistoria Inizia con queste parole quote

sypous ha scritto:La storia che sto per raccontarvi può sembrare sorprendente,
ma quando l’avrete letta, saprete che in essa vi è molta verità.

Egli ebbe modo di visitare la luna il sole.
Di comprendere cosa fosse la salvezza.

Di avere una possibilità di scegliere di essere giudicato subito dei suoi peccati
e quindi arrivare alla morte o optare per la resurrezione per riparare.

Quando prese la decisione si svegliò nel suo letto.

Aveva optato per la resurrezione per avere un'altra possibilità nella sua vita.

Dormì per 9 giorni e fu l'unico uomo che mantenne memoria degli avvenimenti,
che accaddero per poterli mettere per iscritto.

Ora Per rispondere alla domanda,
ho letto dalla creazione alla preistoria a sypous.

Come prevedevo non sono le creature infernali che sbranano l'uomo.

Né la creatura senza nome che ha un compito astuto e sottile.

Ma se andiamo guardare dopo la preistoria,
troviamo questa descrizione particolareggiata:

Quote

sypous ha scritto:Alcuni dannati gonfi, che avevano difficoltà, ad avanzare tanto il loro corpo,
era pieno di grasso, prendevano e divoravano coloro, che erano alla loro portata.
Trattenni la nausea, quando una nuova galleria si aprì, facendo passare la testa
di un enorme e ripugnante verme di terra.

Quest'ultimo mi disse: "Sono Azazele, principe dell'avidità.

Galadriella Arcangelo della Perseveranza è il mio avversario.
Chi approfitta del piacere delle necessità prime,
che non ha la misura in ciò che è necessario alla sua sussistenza,
si aggiungerà alle fila dei miei dannati.”.

La creatura che sbrana i suo simili non soltanto nella disperazione dell'inferno lunare è
stata e sarà sempre l'uomo.

Basta pensare e ricordare al re cattivo che fece ammazzare tutti i bambini sui due anni,
poiché aveva paura di perdere il potere.

Sbranare è una paura forte mi rende l'idea secondo me della cattiveria dell'uomo. E' un similitudine.

Piano piano mi sto avvicinando alla prima domanda

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:29 pm

12. Per entrare nella comunità dei Fedeli è necessario compiere il rito della Prima Comunione?

No per entrare nella comunità dei fedeli aristotelici è necessario il battesimo o così detto rito d'entrata.

Il chierico porrà al battezzando delle domande sul dogma e completerà il rito istituito dal secondo profeta con queste

parole :

battesimo ha scritto ha scritto:con quest'acqua io ti battezzo, nel nome della Chiesa Aristotelica e dell'Altissimo, grazie all'intercessione dei Santi ed al Divino Amore.
Sei ora parte della Comunità dei Viventi, perché nel tuo cuore è certa la promessa della vita eterna.
Amen.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:30 pm

13. In quale secolo visse Aristotele?

Aristotele visse in Grecia durante il III secolo prima di Christos.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:31 pm

14. Quale Congregazione si occupa dei Santi e dei Beati?

Santo ufficio e precisamente ci si presenta
Anticamera del Sant'Uffizio.: in questo luogo si sottopongono opere teologiche o agiografie ed i Teologi fanno richiesta per entrare nello Scriptorium.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Lun Ott 23, 2017 11:31 pm

15. Riassumi in non più di 10 righe il testo che hai scelto, indicando l’insegnamento di fede che ne traiamo e spiegando le motivazioni della tua scelta.


S. Galadriella

Galadriella, nacque nel periodo in cui nella città di Onanilonia, la Creatura Senza Nome faceva da padrona. Non aveva conoscenza di Dio e Oane, le fu presentato come un uomo prepotente.
La sua famiglia, la chiuse in una buia soffitta. Riuscì in seguito grazie ad un fascio di luce a scoprire dei libri a imparare a leggere a conoscere Dio e oane e a pregare..
Un giorno svegliata da frastuono, mentre le depredavano la casa, si rifugiò sulle montagne, e trovò uomini credenti in Dio. si adoperò ad aiutare chi aveva bisogno con generosità e umiltà.
il signore annunciò la distruzione della citta di Onanilonia e e i signori del vizio si appropriarono di una parte della città ribellandosi a Dio, Galadriella dalla parte opposta assieme ad altri con Raffaele, Michele ecc pregarono per sei giorni Dio.

Qui mi fermo perché andrei ben oltre, però ho inquadrato il periodo storico.

Santa Galadriella aveva il dono della perseveranza e dell'umiltà. Ecco il motivo per cui l'ho scelta. Ma la perseveranza è una dote grandissima.

Durante questi sei giorni, Dio si rivolse a lei due volte.
cito solo n episodio
La prima volta per aiutare una donna che stava morendo di fame promettendole una ricompensa per la sua perseveranza. Lei si cibò di un solo boccone di cibo e la donna guarì.

Galadriella era l'esempio dell'umiltà e della perseveranza,
diventò uno de sette emissari di Dio che avevano la missione di aiutare gli uomini in difesa della Creatura senza nome.
Queste sono due grazie due doni, due cose che possiamo anche cercare d coltivare
per migliorare la nostra vita. Quindi un messaggio di fede.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:16 am

Hipazia ha scritto:Ripartiamo dalla risposta numero 11.

Ho notato che leggete e cercate spesso informazioni nel Libro delle Virtù e per questo mi congratulo con voi. Visto che avete dimostrato di apprezzare questo testo, rileggiamone insieme un passo, che dovrebbe aiutarvi a rispondere correttamente.
Libro della Creazione
Capitolo VI - « La Domanda »

1 Fu la più grande concentrazione di creature che avesse mai avuto luogo.

2 Erano molti miliardi ad essersi riuniti nella stessa gigantesca pianura . Ammassati senza la minima animosità. I lupi aspettavano accanto alle pecore, i cani accanto ai gatti, le aquile accanto ai topi ed i leoni accanto alle gazzelle. Vi si vedevano anche le piante. Così, querce, abeti, pioppi, ulivi, meli, palme da dattero ed altri alberi formavano la foresta più gigantesca che vi fosse mai stata. Anche i fiori, le verdure, i frutti, il grano ed il mais erano presenti. La pianura gigantesca era un vero santuario per tutta la vita, poiché attendevano tutti pazientemente che Dio giungesse per porre loro la domanda.

3 Allora rimbombò il tuono, le nuvole si allontanarono ed una luce tenue provenne da quello spazio sgombro nel cielo. Fra le creature scese un grande silenzio. Dal lucore celeste, una voce grave, penetrante, ma morbida e serena si fece sentire. Allora, la voce disse: "Ascoltatemi, voi che Io ho concepito, poiché sono il vostro Dio. Senza me, non esistereste, ed a me, dovete fedeltà."

4 Dio aggiunse: "Numerosi fra voi si considerano i Miei preferiti, ma mai fino ad ora ho dato la mia preferenza a una qualunque creatura. Allora, è giunto il momento che Io cambi. È giunto Il momento che faccia una scelta fra le mie creature. È giunto il momento che chiami una specie fra voi i "miei figli". Per fare questa scelta, vi porrò un’unica domanda."

5 Dio dunque chiese loro: "Vivete grazie a Me, poiché sono il vostro creatore. Vi cibate, vi riproducete, voi educate la vostra progenie. Ma non sapete perché vivete. Secondo voi, quale senso ho dato alla vita?".

6 La maggior parte delle creature non sapeva cosa rispondere. Si osservavano reciprocamente, sperando di trovare nei loro vicini la risposta a questa domanda piuttosto strana. Si poteva osservare un pesce imbambolato, che non sapeva cosa dire, un cavallo sfregare il suolo con i suoi zoccoli, una quercia curvarsi, cercando disperatamente la risposta nelle sue radici, ed anche una colomba che si grattava la testa in segno di riflessione.

7 Ma una fra loro avanzò. Sembrava sicura di essa e della sua risposta. Tutte le altre specie gli aprirono il passaggio e, presto, uno spazio si liberò attorno ad essa. Alzò gli occhi verso Dio, ma il suo sguardo era pieno di boria. Rispose: "Hai fatto le creature animate dalla necessità di nutrirsi. Hai fatto i forti capaci di divorare i deboli. Senza dubbio, si tratta dunque di garantire la sovranità del forte sul debole!".

8 Aggiunse: "Ho come prova il fatto che sono l'ultimo rappresentante della mia specie. Solo il più forte è sopravvissuto fra i miei! Se mi chiami il "Tuo figlio", saprò mostrarti chi, tre tutte le creature, deve dominare il mondo.”

9 Attese che Dio si congratulasse per la sua risposta, ma invano. Poiché non gli rispose.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:17 am

candido ha scritto:Penso che voglia riferirsi all'inizio della creazione e quindi alla domanda n 1
che di certo come vede non si può certo riassumere in due righe.

All'inizio non vi era altro che il nulla

Il Nulla era la condizione iniziale dell'Universo, quando vi era solo Dio, non esisteva né materia , né energia , né movimento, pertanto si definisce il Nulla primordiale.



Dio è l'Infinito, l'Eterno, la Perfezione. il Creatore, l' Altissimo



Dio creò inizialmente un piccolo punto che decise di chiamare " Universo "



Poi Dio creò i due movimenti: le cose pesanti sarebbero andate verso il basso e le cose leggere verso l'alto. Creò anche i quattro elementi.
Il più pesante era la terra. Poi venivano l'acqua, l'aria, e il fuoco.
Li dispose in ordine rispetto al loro peso. La terra fu così posta nel centro.
Fu coperta dall'acqua che a sua volta venne coperta dall'aria.
Infine, il più leggero degli elementi, il fuoco, coprì il tutto.

Questa sfera di materia Dio la chiamò "Mondo."
Ora che il movimento era stato creato, Dio iniziò a demolire l'ordine gerarchico degli elementi. Pose il fuoco nel centro della terra e l'acqua nel cielo, al di sopra dell'aria. Gli elementi si mossero, alternando ordine e disordine, cercando sistematicamente di trasformare il disordine in ordine. Dio fu compiaciuto nel vedere come la Sua creazione obbediva all'ordine gerarchico della loro gravità.


Creo' gli animali le piante ognuno con un proprio talento

Le piante si riempirono della luce di stelle, mentre coprivano il mondo con un strato di fogliame.
Gli animali erravano o volavano tra le piante.
Mentre Dio sembrava immobile,
la vita sembrava essere in incessante movimento.

Effettivamente, Dio, essendo eterno,
non era soggetto a questo bisogno perpetuo di mobilità,
al contrario della vita che deve essere incessantemente in attività.
Lui sembrava così essere immobile. Ma era questo continuo movimento che a Dio piacque su tutto il resto mentre osservava la Sua creazione.

Degli animali Ognuna delle tante specie possedeva un particolare talento.
Le mucche, creature che brucavano placidamente erba avevano una numerosa famiglia. Le pecore possedevano lana soffice e abbondante. Le ali degli uccelli erano usate per attraversare il mondo volando. I cavalli, animali nobili ed impetuosi, galoppavano alla velocità del fulmine. I pesci erano i padroni degli immensi oceani. I maiali erano forti e feroci.

Anche le piante erano dotate di talenti unici. Le querce erano dotate di una longevità che poteva rivaleggiare solamente con la loro grande taglia. Il grano si moltiplicava in modo incredibile, coprendo larghi territori. Il mais aveva le sue pannocchie, piene di vita. I frutti avevano un gusto dolce e delizioso ed le verdure i loro profumi appetitosi.


Nella creazione vi era un unico uomo che, separato dal gruppo in lacrime, guardava verso le stelle.

L'uomo si chiamava Oane.
Ma quest'uomo chiamato Oane portava in lui il germe del talento che Dio aveva dato all'uomo.
Gradualmente, prese coscienza del vero amore che Dio offriva alla Sua creazione. Lui cominciò a capire che ogni componente della creazione era amato da Dio,
ma non sapeva ancora il perché.

Quindi passava il suo tempo a guardare le stelle,
sperando di trovarvi l'Altissimo,
ma lui non sapeva nulla dell'onnipresenza di Dio.



Dio dunque chiese loro:
"Vivete grazie a Me, poiché sono il vostro creatore.
Vi cibate, vi riproducete, voi educate la vostra progenie.
Ma non sapete perché vivete. Secondo voi, quale senso ho dato alla vita?".


Dio volse la sua voce in direzione della creatura,
che aveva affermato la sovranità del forte sul debole.

Gli disse: "Poiché sei così sicura della tua scelta, ti lascio l'occasione di provarlo. Conserverai il tuo spirito, ma il tuo corpo sarà fatto d'ombra.
Così, vivrai, sola, accanto agli umani,
fino a che ti libereranno dalla tua pena.
Così, nessuno la vedrà e nessuno la nominerà,
poiché io stesso ho deciso di non farlo."


cit: << E Dio gli chiese: "E tu, umano, non hai nulla da rispondermi?
....... Allora, Oane rispose:
"Hai certamente fatto le Tue creature in modo che si nutrano
le une delle altre.
Devono cacciare ed uccidere per nutrirsi.
Inoltre devono battersi per difendere la propria vita.
Ma non ci sono forti né deboli.
Nessuno non abbassa né calpesta gli altri.
Tutti siamo collegati nella vita e siamo tutti Tuoi umili servi.
Poiché sei il nostro creatore."

"È per questo che hai dato dei talenti,
uno più bello dell’altro, alle Tue creature.
Ciascuna di esse ha il suo posto nella Tua creazione.
Il suo talento permette a ciascuna di esse di trovarlo.
Pertanto, non ci sono creature preferite, oh Altissimo.
Siamo tutte egualmente amate da te e dobbiamo tutti amarti in cambio.
Poiché, senza Te, non esisteremmo.
Ci hai creati mentre nulla Ti costringeva e dobbiamo amarti per ringraziarti di questo gesto."

"Siamo certamente collegati alla materia, certamente sottoposti alle sue leggi, ma il nostro scopo è di tendere verso Te, lo Spirito Eterno e Perfetto."
Dunque, secondo me, il senso che hai dato alla vita è l'amore."

Con questa risposta Oane dimostra di aver capito il concetto d'Amore
e di umiltà e rispetto nei confronti sia dell'Altissimo
( al quale è grato per la Vita ) sia rispetto ai suoi simili ,
ognuno con il suo ruolo dettato dai talenti.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:18 am

Fatta questa grande premessa

1. Da quando a quando si estende la Preistoria?

Vi e' n inzio che si chiama Creazione in cui ho descritto il nulla e fino a che Dio esclama

il cretore ha scritto:"Ma bisogna ancora che, ogni giorno, tu e i tuoi facciate perpetuare la vostra specie. Ad eccezione di quella che non ho nominato, ho reso tutte le creature sottomesse a voi. Così, potrete nutrirvene, senza che esse si nutrano di voi. Questo potere di cui disponete, di nutrirvi delle altre specie, lo chiamo "lavoro". Ma, affinché non dimentichiate mai che questo potere è un Mio regalo, che vi ricompensa così della tua buona risposta, Oane, il lavoro sarà duro, difficile, stancante e faticoso. Ma non ti lamentare della sofferenza che provoca, poiché, in verità, è un bellissimo regalo che vi faccio.”

Si arriva alla preistoria di cui si parla d oanilonia, dei peccati,
del re del peccato ecc.

L'eclissi che e' un libro scritto da sypous, un libro bellissimo
che da all'uomo l possibilità' una volta morto di scegliere la resurrezione
al giudizio finale per potere rimedire ai peccati commessi nella vita

Fino alla datazione della nascita del profeta Aristotele di cui ho parlato.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:19 am

Hipazia ha scritto:Fate attenzione!

Nel testo che ho riportato si trova la risposta alla domanda numero 11.

Per quanto riguarda la domanda 1, dovete rileggere il capitolo dedicato al calendario.

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:20 am

11. Quale Creatura aveva ucciso i suoi simili?


Madre in questa parte del testo non c'è nessuna Creatura che uccide
i propri simili.

questa è una lettura incentrata in cui tutte le creature
stanno aspettando la grande domanda

Creatore ha scritto ha scritto: "Vivete grazie a Me, poiché sono il vostro creatore. Vi cibate, vi riproducete, voi educate la vostra progenie. Ma non sapete perché vivete. Secondo voi, quale senso ho dato alla vita?".

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  m.azzurra il Mar Ott 24, 2017 12:21 am

1. Da quando a quando si estende la Preistoria?

Madre scusatemi,
sono solo piccolo. stavo leggendo nei libri pesantissimi e non avevo mica pensato al calendario aristotelico.

quindi ora dovrei avere capito
.

Preistoria va dalla creazione dell’universo alla caduta di Oanilonia.

Note si confronti Creazione e Preistoria

_________________
ACCANTO ALLA VITA SEMPRE
avatar
m.azzurra

Messaggi : 681
Data d'iscrizione : 29.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pastorale base candido

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum